Parte da Marciano il “Viaggio in Italia”

pubblicato da Amministratore in data 30 marzo 2011.

Marciano della Chiana – Parte sabato il “Viaggio in Italia” che, dal piccolo borgo fortificato di Marciano, raggiungerà tutta la penisola.

Il 2 aprile, con taglio del nastro tricolore, alle ore 17.30, si terrà infatti l’inaugurazione ufficiale della mostra itinerante di Giulio Galgani che fino al 10 maggio sarà ospitata nel suggestivo scenario della Rocca per poi essere allestita nel “grande paese”.

Realizzate appositamente per questo evento, le “geopitture” dell’artista, marcianese di adozione, viaggeranno dal nord al sud con l’intento di rappresentare “in chiave originale la varietà delle regioni italiane, ognuna caratterizzata dalle proprie peculiarità geografiche, artistiche, culturali e tradizionali, proponendo  allo stesso tempo una riflessione sulla storia locale”.

Il progetto – inserito nell’ambito dei festeggiamenti per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia con i patrocini dell’amministrazione comunale di Marciano, Regione Toscana, altri Enti ed Istituzioni – ideato e curato da Martina Corgnati, grazie ad una presentazione video già diffusa su YouTube in pochi giorni ha registrato oltre 10.000 visitatori.

“Un evento di respiro nazionale che il nostro Comune – ha detto sindaco Marco Barbagli – ha ritenuto importante ospitare e promuovere perché capace di tradurre le espressioni peculiari dei nostri luoghi nel linguaggio universale dell’arte. La Rocca di Marciano – prosegue il primo cittadino – continuerà per tutto l’anno ad essere sede di iniziative e di un allestimento permanente di parte delle opere di Galgani presenti in questa prima esposizione. Con l’intento di valorizzare l’architettura esterna di questa struttura difensiva medievale inoltre, sino a fine  2011 – conclude Barbagli – sarà lasciato appeso, dall’alto dei suoi 40 metri, il tricolore dispiegato il 17 marzo scorso per celebrare l’Unità raggiunta dall’Italia nel 1861. Una “investitura”, un atto simbolico  doveroso ad un monumento che, oggi restaurato e fruibile al pubblico, costituisce una memoria vivente per gli abitanti del nostro territorio e per tutto il patrimonio culturale che ovunque ci unisce”.

Comune di Marciano della Chiana stendardo del Comune